I miei viaggi : Il mondo è un libro, e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina. (Agostino d'Ippona)

sy

Natale a San Pietro con il presepe in piazza

by - 11:50:00

Tempo di Natale e allestimenti di presepi, in particolare quello del Vaticano, voluto per la prima volta da papa Wojtyla nel 1982, e inaugurato da papa Benedetto XVI il 24 dicembre 2011, in piazza San Pietro.

Quest'anno si è optato per la natività allestita nella grotta a Betlemme, con le case nei pressi che fanno da contorno. Statue a grandezza naturale talmente verosimili che sembrano vive in un ambiente aperto dove il freddo e il gelo la fanno da padrone...

Accanto al monumentale e gigantesco odalisco situato al centro della Piazza, in questo Natale è stato costruito un presepe con la capanna di legno e varie abitazioni con figuranti a grandezza naturale,  statue di Pietro Cantagalli, alte oltre tre metri, realizzate nel 1846 per i Torlonia che le donarono a San Vincenzo Pallotti per la Chiesa di S. Andrea della Valle.

La grotta sembra davvero scavata nella roccia, con un sentiero stretto e ripido per giungervi agevolmente. La Madonna è situata sulla destra della scena, con un velo bianco sulle spalle che copre una veste azzurra e bianca, sulla sinistra c'è San Giuseppe coni colori tipici dei vestiti in giallo e marrone.

Al centro della grotta c'è una mangiatoia con un bambino in fasce a grandezza naturale con le braccia aperte verso le persone. Sulla destra della scena ci sono i Re Magi nell'atto di offrire i doni. Vicino alla grotta c'è una scena di vita quotidiana, con un commerciante in un negozio che offre la sua mercanzia ad una donna.

Sul bancone del negozio ci sono dei libroni rilegati, in alto sulla capanna spicca la stella cometa. A destra del presepe è posizionato un grande albero di Natale, ogni anno offerto da una regione diversa, i cui rami si protendono sulla scena quasi a coprirla e proteggerla.

Per la piazza giravano molti turisti stranieri, incantati dalla maestosità della Chiesa e dall'incantevole presepe, molti con la guida che spiegava ogni tipo di particolare, giunti quì per un soggiorno.

Anch'io ho approfittato di una guida che parlava in inglese..ed ho convenuto che ne sapevano molti più di noi, erano davvero preparatissimi sulla vita della capitale e degli eventi di quel periodo.

You May Also Like

0 commenti

Per qualsiasi suggerimento o domanda..sono quì..ciao

guarda anche

ret-

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

social