I miei viaggi :🚘 �� ��🚘 ���� I Soldi spesi Viaggiando sono gli unici che ti rendono piú ricco �🚘 �� 🚘 ���� Il mondo è un libro, e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina.(Agostino d'Ippona)

Fiera del Riso, Isola della Scala

by - 12:30:00

Il riso in tutte le .....salse
'''Vi piacerebbe assistere alla cottura di un risotto da Guinness dei Primati, di oltre 150 chilogrammi'''.
Lo potrete fare a Isola della Scala (Verona), terra di produzione del Vialone Nano, in occasione della " Festa del Riso ", organizzata da diverse aziende. Nel mese di Settembre di qualche anno fa, ho fatto un viaggio organizzato da un tour operator nel Veneto .Tra le tante attrazioni che erano in programma,c'era da visitare , la " Fiera del Riso" ad Isola della Scala, un piccolissimo paesino di circa 11.000 abitanti ubicato a cavallo tra Veneto e Lombardia..


ACCESSIBILITA'

Isola della Scala è lontana solo 19 chilometri da Verona, città da cui sono partita presto la mattina. Il paese fa parte del bacino idrografico del fiume Tartaro. La fiera si compone di aree coperte per mangiare e per esporre oltre a spazi esterni per le varie rappresentazioni su un totale di 90.000 metri quadrati di superficie.

DA VEDERE E DA FARE

La Fiera del Riso, nacque nel 1966 dalla "garzega", una tradizione contadina atta a festeggiare la fine del raccolto annuale. Questa rassegna gastronomica in una ventina di giorni occupa uno spazio immenso di 5000 mq con più di 6000 posti a sedere, stand gastronomici e
150 espositori.



I suoi ristoratori sono in grado di offrire più di 200.000 risotti ai suoi 500.000 mila visitatori.
L'anno che partecipai a quell'evento come spettatrice, ci fu la competizione fra il tipico "Risotto all'isolana " veronese e il "Risotto alla Pilota" mantovano. Queste competizioni furono l'annuncio della lunga Kermesse gastronomica della Fiera che dal 30 Settembre all'8 Ottobre offriva gustosi appuntamenti: un autentico viaggio intorno al riso, dalle risaie...al risotto.


STORIA DEL RISO-ATMOSFERA

La culla di questo cereale, si sa, è stata l'Asia Sud Orientale. Gli arabi lo importarono nel bacino mediterraneo e in Italia si diffuse prima al Sud, poi al Nord. I monaci cistercensi iniziarono la lavorazione del riso nel 1100 nel vercellese e, nel 1500, la produzione iniziò anche nel veronese che presto contò ben 80 pile che sono macchinari per la lavorazione del riso.

A Isola della Scala oggi sopravvivono quattro riserie artigianali di cui una, l'azienda Ferron, ha una pila ancora funzionante datata metà Seicento,un autentico pezzo di archeologia industriale conosciuto come la " Pila Vecia" . Nella luce che filtra pigra, i vecchi pestelli di legno lavorano il riso nelle pile, nove bacinelle di marmo rosso veronese, senza schiacciare i chicchi e mondandoli per autosfregamento. Terminata la pilatura, che può durare anche tredici ore, il riso viene pulito al setaccio e rimane scuro e grezzo: mantiene così la pula dove sono conservate vitamine,proteine, grassi e olii minerali.


Un'altra riseria, l'Azienda Melotti, propone un nuovo prodotto biologico, il Riso Novello. Confezionato senza l'uso di conservanti, viene prodotto in terreni di medio impasto grazie alla rotazione triennale con le altre colture, in virtù della qual cosa, il terreno si presenta fresco e pulito alla semina, conferendo al riso qualità organolettiche nettamente superiori.



UNA SAGRA CULTURALE

E quindi è proprio quì ad Isola della Scala , zona particolarmente adatta alla produzione del riso per il clima e le acque sorgive, che la fiera, da sagra paesana, si è trasformata in un evento di alto spessore culturale e storico.


ADATTO PER BAMBINI

Convegni, mostre, rappresentazioni teatrali, itinerari in bicicletta, visite alle riserie,menù tipici, concorsi gastronomici ( come il Chicco d' Oro) , sfilate di carri e cantidi mondine...tutto ruota attorno alla coltura di questo magnifico cereale, definito il " frumento delle paludi" o anche"oro delle valli".




OFFERTA GASTRONOMICA

La fantasia in cucina con il riso non si esaurisce tanto facilmente e se avrete occasione di fermarvi ad Isola della Scala, scoprirete ricette insolite scaturite dall'abbinamento con spinaci e gorgonzola, mele verdi, animelle di vitello, finferli, zucca, cavolfiore, ortiche, castagne o Amarone. Il Vialone Nano è considerato il miglior riso per risotti: esportato all'estero, riceve soprattutto onori grazie all'Ossobico alla Milanese, considerato un piatto vincente della cucina italiana.

I ristoranti in fiera proposero interi menù a base di riso, dall'antipasto al dolce (gelato compreso) , il tutto abbinato agli splendidi vini veronesi: Barolo,Soave, Chiaretto, Valpolicella, Recioto, Amarone e Bianco di Custoza.


Così al ritorno, scoprirete di avere accresciuto le vostre conoscenze sul riso: piccole curiosità per la cottura e abbinamenti ai vini, nuove ricette e tanti diversi tipi di Vialone Nano saranno il novo "oro" della vostra dispensa.

Come raggiungere Isola della Scala

  • Autostrada A4 - uscita Verona Sud: seguire le indicazioni per Modena - Statale 12 (18 km dal casello)
  • Autostrada A22 del Brennero - uscita Nogarole Rocca: seguire le indicazioni per Isola della Scala (8 km dal casello)
  • Aeroporto "Valerio Catullo" di Villafranca (VR) (15 km dallo scalo veronese) FS Stazione di Isola della Scala: linea Verona-Bologna

ORARI

Quest'anno è arrivato alla 44 esima edizione....si terrà dal 15 settembre al 10 ottobre 2010.
Gli orari di apertura degli stand gastronomici sono i seguenti:
da lunedì a sabato dalle 12.00 alle 14.00
La domenica dalle 12.00 alle 24.00.

Sul sito http://www.fieradelriso.it , troverete il programma completo.

Buon appetito...

You May Also Like

0 commenti

guarda anche

ret-

Cercami su instagram @xena582

Categorie